Densa come una nube di sabbia sollevata dal khamsin, il vento che tutto avvolge nel suo turbine, è la minaccia che incombe sull’Egitto dopo la morte del saggio e glorioso Faraone Tamose.
Una minaccia che si nutre non solo del sangue del popolo egizio, che arrossa i campi di battaglia nell’interminabile guerra contro gli hyksos, gli invasori stanziati nel nord del Paese, ma anche del suo animo, corroso da individui sprezzanti della volontà divina, come Naja, il crudele e ambizioso reg […]

Hai letto questo libro? Lascia un commento. Grazie!