Questo è il thriller più spaventoso e “freddo” che vi sia mai capitato di leggere. Una straordinaria opera prima. Lasciatevi sprofondare nella gelida Russia del 1953, in pieno regime totalitario, un paese perfetto “dove il crimine non esiste”. Il primo a non mettere in dubbio tutto questo à Leo Dimidov, ufficiale di polizia, eroe di guerra che ha sempre eseguito gli ordini del Partito: ma stavolta non gli riesce proprio: deve indagare sulla morte di un ragazzino che a lui non sembra per nulla […]

Hai letto questo libro? Lascia un commento. Grazie!